La Jeep torna a produrre pick-up dopo un assenza decennale sul mercato

di Daniele Pace Commenta

jeep gladiator

Non è una novità assoluta per Jeep, ma un debutto, dopo decenni in cui il segmento del Pick-up era stato abbandonato. Era infatti dagli anni 80 che la Jeep non produceva un Pick-up, e ora torna con il Gladiator.

Si tratta di un veicolo standard per gli Stati Uniti, con i suoi 5 metri e mezzo di lunghezza.

Le caratteristiche

Il Gladiator è costruito dalla piattaforma del Wrangler Rubicon, con cassone collegato all’abitacolo. Basta eliminare il top. Questa è una caratteristica che hanno in pochi, e che la Jeep ha deciso di adottare per rendere il Pick-up ancora più funzionale.

Il Gladiator arriverà sul mercato d’oltre Oceano l’anno prossimo e monterà un motore pentastar benzina da 3,6 litri, con una potenza di 285 CV. Con il 2020 arriverà anche il motore ecodiesel V6 da 3 litri e 260 CV. Il cambio sarà sia manuale a sei marce che automatico a otto marce, per il benzina, e solo automatico per il diesel.

Poi la disconnessione elettronica della barra stabilizzatrice per i percorsi fuori strada, e il differenziale posteriore a slittamento limitato per le versioni Sport e Overland.
Il Gladiator sarà prodotto in Ohio, nello stabilimento di Toledo, anche per l’Europa, dove sarà commercializzato nel 2020.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>