Il trend delle casevacanze cresce

di Redazione Commenta

case-vacanzaUn turismo che sceglie sempre più gli alloggi alternativi preferendoli a quelli più tradizionali, come hotel e alberghi. Lo dicono statistiche e dati di settore del marketing turistico: lo straniero, ma anche l’italiano, viaggia preferendo una struttura ricettiva di tipo “domestico”.

Si preferisce dare un taglio tailor made alle proprie vacanze, dalla scelta del volo a quella dell’alloggio passando per la modalità degli itinerari che ci fanno scoprire la città che stiamo visitando.

Certamente questa possibilità ci viene garantita dalla presenza in rete di molti portali dedicati al turismo fai da te. Questo aspetto però non deve rendere meno affidabili le nostre vacanze, ma semmai migliorarne l’ampiezza dell’offerta.

E’ molto importante saper selezionare l’offerta migliore cercandola fra quelle presenti sul web. Non dobbiamo scegliere senza un minimo di conoscenza del mercato, per non rischiare di fare errori e incappare in truffe. Le recensioni degli altri utenti, a questo proposito, sono molto importanti e ci aiutano a determinare il grado di affidabilità di un sito o portale web.

Quali sono i vantaggi di una casavacanza?


Affittare una casavacanza dove trascorrere il soggiorno nella città di destinazione offre dei grandi vantaggi al turista. In primis il risparmio economico, che naturalmente deriva dalla possibilità di disporre di un appartamento su misura per le proprie esigenze.

Se, ad esempio, siamo una coppia in viaggio, possiamo cercare un monolocale in una zona comoda, ovvero servita dai mezzi di trasporto, che non sia turistica ma neanche troppo fuori mano. Questo mix di caratteristiche è ciò che, più o meno, tutti i turisti cercano…la comodità di raggiungere facilmente le maggiori attrattive turistiche, al contempo una zona tranquilla, fuori del circuito massivo tipico della città, ma allo stesso che offra delle utilities (supermercati, farmacie, banche, ristoranti…).

Se si viaggia in gruppo, l’aspetto positivo della casavacanza è quello di offrire l’opportunità di dividere la somma dell’appartamento fra tutti gli inqulini che lo abiteranno. A questo punto, si ha bisogno di una casa più grande che possa essere divisa per coppie, se questa è la configurazione del gruppo.

Un altro vantaggio della casavacanza è la possibilità di essere indipendenti ed autonomi rispetto ai ritmi dettati dalla scelta dell’albergo per la colazione, per i pasti, per le pulizie della stanza.

La gestione personale e autonoma della casa consente di essere liberi da ogni condizionamento esterno e di goderla senza il timore di disturbare altre persone della porta accanto. Certamente non si devono assolutamente creare disagi ai vicini del caso, perché se ne hanno se la casa sorge all’interno di un condominio o altro centro residenziale, ma non siamo su un corridoio dove si trovano le altre camere dell’albergo.

Per quanto riguarda la possibilità di affittare casevacanza nelle città di preferenza, oggi è possibile ormai andare ovunque con questa modalità ricettiva. Ogni città di ogni nazione quasi ha la possibilità di disporre di queste offerte turistiche. Serve soltanto sapere a quali portali web rivolgersi ed iniziare la propria ricerca partendo dalla città di destinazione e scegliendo le soluzioni d’alloggio più opportune.

L’Italia, in particolare, è una nazione che si presta benissimo per un turismo più “indie”. Il turista che giunge nel Bel Paese, non potrà che optare per una vacanza “multimeta”, ovvero fatta di un percorso, di un itinerario organizzato attorno a dei punti nevralgici.

Le maggiori città di interesse sono quelle che offrono attrattive artistiche e culturali, come Venezia, Firenze, Siena, Verona, Mantova, Roma, Napoli, Costiera Amalfitana, Puglia, Sicilia, Sardegna. Ovviamente dobbiamo tener conto della comunicazione che riusciamo a costruire per dar risalto anche ad altre destinazioni, forse ancora poco note all’estero. Ma sta d fatto che si preferisce poter avere l’occasione di girare in lungo ed in largo…quando si viaggia. E a questo punto, visto che molti vengono in Italia con questa intenzione, meglio prendere un’automobile a noleggio (http://www.rentcar360.com/the-best-tips-for-booking-a-rental-car/) ed essere autonomi anche in questo.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>