Arrivabene e Raikkonen spiegano perché la Ferrari è migliorata

di Alba D'Alberto Commenta

Chi sperava di vedere ancora una vittoria di Vettel a Suzuka è vittima di un’allucinazione. Dopo la parentesi giapponese si è tornati ai soliti equilibri con le Mercedes a guidare la gara e le Ferrari a rincorrere. Eppure Arrivabene e Raikkonen sono convinti che la Rossa sia migliorata.  Arrivabene dice sostanzialmente che questo risultato mostra i progressi della squadra. La sua dichiarazione è emblematica:

Quando non si vince non si può mai essere del tutto contenti, però penso che il risultato di oggi non debba essere messo a confronto con quello di una settimana fa a Singapore, ma piuttosto con Silverstone, una pista che ha caratteristiche simili a quelle di Suzuka. Se ripensiamo al GP di Gran Bretagna, vediamo che il divario che avevamo allora dai nostri principali avversari oggi si è ridotto. E ciò significa che c’è stato un grande sviluppo in tutti i settori, ad iniziare dalla motorizzazione. Quanto alla strategia di oggi, avevamo il dubbio se anticipare il pit-stop sulla Mercedes o piuttosto ritardarlo: ma la pioggia al venerdì aveva impedito di raccogliere dati importanti, e certe scelte avrebbero potuto essere troppo rischiose per la tenuta delle gomme.

Raikkonen è altrettanto convinto dei progressi della monoposto di Maranello e dice:

Oggi abbiamo fatto tutto il possibile e, considerando da dove abbiamo iniziato la gara, la quarta posizione è il massimo che si potesse ottenere. La macchina andava bene ed eravamo veloci, ma su un circuito come questo, quando sei bloccato dietro ad altre vetture, è sempre difficile superare. Al pit-stop abbiamo fatto un buon lavoro perché siamo riusciti ad uscire davanti a Bottas e abbiamo scelto le gomme giuste al momento giusto. Non credo che oggi avremmo potuto fare molto di più. Questo tipo di pista non è tra le migliori per noi, ma oggi sembra che le cose abbiano funzionato bene. C’è ancora del lavoro da fare, ma stiamo facendo le cose appropriate e andando nella direzione giusta. Ovviamente vorremmo sempre essere davanti, ma penso che durante la stagione e rispetto allo scorso anno sia stato fatto un buon lavoro. Ora continueremo a cercare di fare progressi e migliorare; prendiamo quello che abbiamo ottenuto oggi e passiamo alla prossima gara cercando di fare il massimo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>