Il battibecco Massa VS Verstappen

di Alba D'Alberto Commenta

Verstappen a Montecarlo ha tamponato Grosjean e il suo è stato un errore clamoroso che sulla base di alcune dichiarazioni dei senatori ha riportato l’attenzione sulla concessione della patente per F1 anche a chi non ha compiuto 18 anni. Il promettente tedesco della Toro Rosso ne ha appena 17 ma tiene testa agli anziani dell’F1.

La conferenza stampa di presentazione del GP canadese è stata movimentata da un battibecco tra Massa e Verstappen. Il giovane tedesco, dopo essersi difeso dalle accuse del brasiliano gli ricorda che sulla pista dove correranno, giusto un anno fa c’è stato un altro incidente molto discusso dove fu Massa a speronare Perez.

Verstappen conosce bene l’ambiente e in modo molto audace sembra abbia detto al suo avversario della Williams: “ma senti chi parla!?”. Ecco le parole di Massa che poi – rimesso al suo posto dal ragazzo – ripete gli stessi concetti del passato ma un po’ più pacatamente:

Ho detto che pensavo che meritasse una penalità perché quello che ha fatto era sbagliato e non cambio idea. Quando sei al tuo primo anno in F1 e hai 17 anni, se fai qualcosa di simile e non sei penalizzato è totalmente sbagliato. Penso che la Fia debba essere severa al modo giusto ed è quello che ha fatto. Bisogna rispettare le regole.

Verstappen non va per il sottile e risponde prima parlando della sua condizione e poi del passato:

Sono contento di non essermi fatto male, sono risalito in macchina e sono in forma. Quanto è successo non mi cambierà come pilota, continuerò a combattere e cercherò sempre di andarmi a conquistare punti. Credo che tutti abbiano diritto alla propria opinione, ma ho guardato i miei dati e non ho frenato tardi. Ho subito questa penalità e ora farò la mia gara in Canada, ma forse dovremmo riguardare il gran premio dell’anno scorso qui e vedere cosa è successo…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>