Al CES 2015 di Las Vegas poste le basi delle auto del futuro

di Alba D'Alberto Commenta

Sono state addirittura 10 – un record – le case automobilistiche che hanno partecipato all’edizione 2015 del CES di Las Vegas presentando a tutti le auto del futuro o comunque le innovazioni tecnologiche che renderanno le prossime auto messe in circolazione dei veicoli assolutamente intelligenti e connessi agli altri dispositivi della vita quotidiana. 

Dieci case automobilistiche, al CES di Las Vegas non si erano mai viste, è il numero più alto di sempre. In questa kermesse dedicata alle tecnologie al servizio della mobilità, si è parlato della mobilità integrata, della guida autonoma, della connessione ad internet delle automobili. Invenzioni al servizio delle nuove esigenze degli automobilisti.

I costruttori di auto hanno pensato ai fari anteriori laser, a nuovi sistemi multimediali di bordo, alla possibile integrazione tra gli smartphone e i componenti delle auto. Alcune proposte presentate al CES sono già realtà, altre sono esercizi di stile o strumenti d’avanguardia che nei prossimi decenni saranno il top dell’automobilismo.

Nella connettività e nella sensoristica per la prevenzione degli incidenti stradali, le aziende come Apple e Google stanno investendo tantissimo e infatti è stata presentata diversi mesi fa la Google Car. Ma non è la sola novità del settore?

Volkswagen e Hyundai, per esempio, hanno presentato dei sistemi di bordo che consentono l’integrazione delle auto con gli smartphone replicando i comandi più semplici presenti sul display dei telefoni, nell’abitacolo dell’auto. Il sistema Volkwagen si chiama MirrorLink mentre quello di Hyunday si chiama Display Audio.

La casa automobilistica coreana ha presentato anche una delle applicazioni per l’interazione con l’auto a distanza. Si tratta di Hyundai Blue Link che consente anche di avviare e spegnere l’auto, di aprire e chiudere le portiere e di ritrovare l’auto in un parcheggio affollato tramite un’app.

Audi ha presentato la A7 Piloted Driving Concept che invece s’inserisce nel filone delle novità per la sicurezza e la guida autonoma.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>