Vettel è pronto per Maranello e visita i box della Ferrari

di Alba D'Alberto Commenta

Tutto quello che ha fatto Montezemolo da presidente della Ferrari, sembra essere stato traslato nella spazzatura: adesso si cambia tutto, dal team principal al pilota di punta. Arrivabene andrà a sostituire Mattiacci che 7 mesi fa aveva avuto il testimone da Domenicali. Al posto di Alonso, nel comparto piloti, fa capolino Vettel che nell’ultimo gp si è già fatto un giro tra i box della Rossa. Sebastian Vettel è reduce di una stagione un po’ opaca ma è pur sempre l’erede di Schumacher e per questo gli si perdona anche una caduta di stile. In fondo è soltanto un anno di pausa. L’anno prossimo, si spera, andrà  meglio, anche perché ha cambiato squadra e per la stagione futura  indosserà la casacca di Maranello. Vi fa forse pensare a Michael Schumacher? Dettagli.

Dopo l’ufficialità del suo passaggio in Ferrari, Vettel ha iniziato a fiutare l’aria che si respira a Maranello ed è stato beccato dai fotografi mentre faceva un giro nei box della Rossa. Il 2015 della Rossa è già iniziato, questo sembra essere il messaggio. Il Cavallino ha avuto un stagione molto movimentata e anche travagliata. Si perfino parlato dei problemi di Raikkonen con Alonso ma adesso tutto andrà per il meglio con Seb salva tutti.

Il tedesco ha fatto visita al suo futuro box facendo la conoscenza di tecnici e meccanici e in questa prima ricognizione è stato accompagnato da Massimo Rivola, il direttore sportivo. L’ingaggio di Vettel è stato già ufficializzato da Maranello ma Vettel, per dirla tutta, non ha ancora avuto il nulla osta dalla Red Bull per fare questa sessione di test già con la Ferrari. Per questo la Ferrari, il primo giorno, girerà con Raikkonen e il secondo giorno con Raffaele Marciello che è il prodotto della Ferrari Driver Academy.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>