L’innovazione Pirelli premiata anche da BMW

di Alba D'Alberto Commenta

Il fatto che Pirelli sia fornitore ufficiale degli pneumatici della Formula 1 non è un caso. L’azienda italiana, infatti, è conosciuta in tutto il mondo per la qualità dei suoi prodotti, per la resistenza all’usura e adesso, dopo il premio BMW anche per l’innovazione.

I tedeschi della BMW hanno deciso di premiare il fornitore italiano di gomme per il Circus riconoscendo la qualità della tecnologia usata dall’azienda. Una tecnologia che permette di stabilire il grado ottimale di vulcanizzazione delle gomme, di ogni singola gomma.

BMW, quindi, all’interno del BMW supplier innovation award 2014, ha premiato Pirelli per la capacità d’innovazione. Quello che dell’azienda italiana produttrice di pensumatici piace è la capacità d’innovazione e soprattutto la tecnologia Real Dynamic Curing. Quest’ultima consente di stabilire in modo preciso il grado ottimale di vulcanizzazione di ogni pneumatico attraverso un particolar sensore termico.

Il fissaggio delle caratteristiche della gomma per mezzo del calore è l’ultima parte del processo di produzione di una gomma ed è cruciale per stabilire la qualità del prodotto finale.

Oggi le omologazioni Pirelli specifiche per auto BMW sono oltre 200 e vanno dai 16 ai 21 pollici. Ci sono le X1, X3, X5 e X6 ma anche molti altri modelli di segmenti diversi. La collaborazione tra l’azienda italiana e quella tedesca è stata possibile anche grazie alla dislocazione degli impianti produttivi e di ricerca Pirelli nei mercati più importanti del segmento auto, in Cina per esempio ma anche in Brasile, negli USA e in Europa.

Il fatto di essere presenti in più parti nel mondo, contribuisce a rendere le forniture più veloci ai costruttori di auto e consente di studiare sempre nuove soluzioni anche specifiche, tra cui ad esempio i run flut, le gomme che non si sgonfiano dopo la foratura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>