Michael Schumacher uscirà presto dal coma?

di Gioia Bò Commenta

 I giorni scorrono veloci ma lui forse non se ne rende neppure conto. Sono trascorse ormai tre settimane da quando il mondo intero si è fermato di fronte alla notizia del tragico incidente occorso a Michael Schumacher, non su una pista di automobilismo, come sarebbe stato forse lecito attendersi, ma su un percorso di sci. Tre settimane, ventuno interminabili giorni a chiedersi se e quando il pluricampione di Formula Uno potrà tornare alla vita. Le ultime indiscrezioni parlano di una decisione importante dei medici, pronti ormai ad interrompere lo stato di coma per valutare le reali condizioni del tedesco.

Indiscrezioni appunto, perché non più tardi di ieri la manager di Schumacher, Sabine Kehm, ha definito “stabili” le condizioni del campione, invitando i media a riferire solo quanto riportato dalle sue parole e dai bollettini medici:

Le informazioni riguardanti lo stato di salute di Michael che non provengono né dai suoi medici né dal suo management sono da ritenersi come delle pure speculazioni.

Il tentativo di far uscire Schumacher dal coma, dunque, non sarebbe che un’indiscrezione poco attendibile, anche se a ventuno giorni dal fattaccio è lecito ipotizzare una simile mossa da parte dei medici. Ricordiamo che il campione di Formula 1 ha subito un grave trauma cranico con lesioni emorragiche cerebrali diffuse, che hanno richiesto ben due interventi chirurgici di rimozione degli ematomi.

Una situazione delicatissima che lascia poche speranze di ripresa completa, sebbene tutto il mondo continui a tifare per il ritorno alla vita del più grande campione della Formula 1 moderna.

Photo Credits |  Mark Thompson/Getty Images

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>