Twizy, la Renault lancia la versione sportiva

di marco mancini Commenta

 Ha cambiato il modo di concepire la city car, ora vuol cambiare anche le auto sportive. Stiamo parlando della Renault che dopo aver lanciato qualche anno fa la Twizy, ora presenta la versione sportiva. In sostanza si tratta del modello base dell’elettrica che tutti conosciamo, ma con delle aggiunte da auto di Formula 1. Non a caso il progetto è stato affidato al comparto della F1 della casa automobilistica francese.

Le differenze che saltano all’occhio sono prima di tutto le aggiunte aerodinamiche, con un musetto basso, rigorosamente in fibra di carbonio. L’aerodinamicità è migliorata, e sembra quasi che la piccola Twizy mostri i muscoli visto che le linee mutate rispetto a quelle regolari della city car la fanno sembrare più tonica. Non mancano altre dotazioni da Formula 1 come il fanalino da pioggia, gli specchietti retrovisori larghi, lo spoiler posteriore, e soprattutto le gomme da monoposto utilizzate dalla casa francese in Formula 2.

E quando si parla di auto ecologiche non si può non parlare del Kers. Il sistema di recupero di energia in frenata non è presente nella versione commerciale della Twizy, ma è stato introdotto in quella sportiva. Questo sistema le permette di avere un’accelerazione incredibile (ricordiamo sempre che stiamo parlando di un’auto elettrica), ovvero la possibilità di passare da 0 a 100 in 6,15 secondi, le stesse prestazioni della Mégane R.S. che è la più performante della gamma sportiva. Il booster, attivabile con un comando sul volante, permette di mantenere le prestazioni dei 97 cavalli per 14 secondi, pur non superando la velocità massima prestabilita che è di 100 km/h.

Non ci sono informazioni sulle prestazioni della batteria, vista questa potenza, ma probabilmente verranno fornite quando sarà realizzata. Se sarà realizzata. Il concept infatti è bell’e pronto e verrà mostrato in diversi saloni dell’auto, a cominciare dal prossimo di Barcellona dell’11-19 maggio. Sicuramente non arriverà mai in strada, ma può essere la base per progettare modelli futuri di auto elettrica sportiva.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>