Toyota Rav4: la nuova generazione compleamente rinnovata

di Blogger Commenta

toyota-rav4-nuova-generazione

Qualche settimana fa erano state diffuse alcune anticipazioni della nuova generazione della Toyota Rav4, qualche immagine ufficiale e dettagli di interni ed estetica del suv giapponese destinato al mercato europeo. Arrivano adesso foto ufficiali che consentono di osservare perfettamente come arriverà sul mercato la futura generazione.

Il frontale della nuova Toyota Rav4 è molto più aggressivo rispetto a quello attuale, i gruppi ottici si sviluppano in orizzontale con un’aspirazione di vivacità. Si notano subito due generose modanature trapezoidali nere, che abbracciano tutta la parte centrale del paracolpi. Uno stile molto semplice ma incisivo.

Nella parte inferiore dei parafanghi compare una protezione in platica grezza nera che regalano alla nuova Toyota Rav4 un’aria da vera offroad, e la mette al sicuro dai colpi di pietrisco ma anche nelle manovre di parcheggio in uno spazio limitato. La linea di cintura dei finestrini è rivolta verso la parte posteriore, seguendo una linea a cuneo che dà un aspetto decisamente dinamico.

Se i gruppi ottici della nuova Toyota Rav4 sono a sviluppo orizzontale, quelli del posteriore sono molto diversi da quelli del modello attualmente sul mercato, un aspetto più complesso che ricorda molto quelli della Toyota Auris.

Molti aggiornamenti sono stati dedicati agli interni della Toyota Rav4, in pieno rispetto del nuovo stile adottato per gli ultimi modelli Toyota. Molto razionali e dall’aspetto tecnologico. Sulla console centrale, in plastica argentata, appaiono i comandi principali.

A parte qualche dettaglio non all’altezza del prezzo, gli interni della Toyota Rav4 sono molto eleganti e raffinati grazie anche alla generosa presenza di dettagli in pelle, e realizzati con materiali di buona qualità. I rivestimenti sono in materiale morbido al tatto e le rifiniture sono precise, almeno nelle parti visibili.

La nuova generazione della Toyota Rav4 adotta il nuovo motore diesel , si tratta del 2 litri che va ad affiancarsi agli altri della gamma motori del suv giapponese. Vale a dire il benzina 2.0 in grado di erogare una potenza di 151 cavalli, il diesel 2.0 da 124 cavalli e due potenti diesel il 2.2 da 150 cavalli: il D-4D abbinato ad un cambio manuale ed il D-CAT solo con il cambio automatico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>