La Coca Cola entra in Formula Uno, ora è ufficiale

di marco mancini Commenta

coca cola formula uno

Qualche mese fa aveva cominciato a circolare la voce (in realtà se ne parlava da anni) di un possibile ingresso in Formula Uno della Coca Cola. La concorrente Red Bull si stava facendo sin troppa pubblicità per gli uomini marketing della bibita gasata, e per questo hanno deciso di batterli sul loro stesso campo. All’epoca la notizia fu tacciata di essere una bufala, ma ora ecco arrivare la conferma: la Coca Cola sponsorizzerà il team Lotus.

Non lo farà però con il suo marchio. Anche se il team si chiamerà Coca Cola Lotus, sull’auto sarà presente il logo della Burn, la bibita energetica che dovrebbe contendere quote di mercato proprio alla Red Bull. Finisce così un tira e molla durato mesi prima sulla possibilità che il terzo brand più forte del mondo entrasse in Formula Uno, e poi la querelle su quale team acquistasse. Si era parlato della possibilità che fondasse un suo team tutto nuovo, ma invece si è deciso di optare sulla sponsorizzazione di una squadra già esistente, e la Lotus è stata preferita a Mercedes e McLaren, che sembrava la favorita fino a qualche mese fa.

Ancora è presto per parlare di strategia, ma si sa per certo che Raikkonen è stato confermato. Quest’anno sta facendo troppo bene per lasciarlo andare via, e quindi sarà il principale pilota anche nella prossima stagione. Non è detto che Grosjean sarà ancora lì ad affiancarlo. Anche se si tratta di un pilota giovane che ben si sposa con la strategia di marketing, lo svizzero non ha ancora firmato il rinnovo del contratto. Su di lui ci sono diversi team, Ferrari compresa, e sicuramente deciderà del suo futuro dopo la fine del Mondiale, anche se secondo gli esperti al 99% resterà in Lotus anche nella prossima stagione. Non vediamo l’ora di assistere alla battaglia delle bevande energetiche.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>