Renault Megane SportTour GR 220, la station wagon sportiva

di Blogger Commenta

È l’auto che non ti aspetti, una station wagon sportiva come la nuova Renault Megane SporTour GT 220. Per la prima volta la carrozzeria familiare è combinata con una meccanica piuttosto sportiva. Un esperimento che potrebbe essere ben riuscito, un’auto familiare che consente l’ebrezza della sportività non solo per la pista.

Il motore della Renault Megane SporTour GT 220 ha decisamente l’animo sportivo, si tratta del 2 litri turbo benzina da 200 cavalli, con una coppia massima di 340 Nm. Ma i tecnici sono intervenuti anche sul telaio, ricorrendo a tecniche usate sulla versione Sport, sulle gomme e sull’impianto frenante, sui cerchi in lega, le sospensioni e la taratura del servostserzo elettrico.

La Renault Megane SporTour GT 220 sarà prodotta in edizione limitata con il badge GT, in Francia il modello è già disponibile, per la commercializzazione italiana dovremo aspettare il prossimo anno. In pratica, è una versione più potente del motore utilizzato per la Megane Coupé GT Line, che vede i 180 cavalli originali crescere fino a 220 con l’incremento della coppia di 40 Nm. Tutti interventi necessari per permettere ad una station wagon sportiva il piacere di una guida che ben si confà con la potente cavalleria messa a disposizione.

Il motore è abbinato al cambio automatico a 6 rapporti, i dati comunicati dalla casa per la Renault Megane SporTour GT 220 non sono ancora stati resi ufficiali ma, si può ipotizzare che saranno decisamente superiori a quelli del 2 litri da 180 cavalli. La velocità massima raggiungibile si aggirerà sui 220 km/h con uno scatto da fermo a 100 km/h in circa 8 secondi.

Considerando i tempi che corrono con la tendenza a tenere d’occhio il budget di spesa, per chi utilizza l’auto per macinare chilomentri e chilomenti all’anno, i consumi della Renault Megane SporTour GT 220 non sono bassissimi, parliamo di 7.3 litri per percorrere 100 chilometri, con emissioni CO2 che si attestano a 169 g/km. Ad aiutare il contenimento dei consumi di carburante, c’è comunque il sistema Start&Stop fornito di serie.

Esteticamente Renault Megane SporTour GT 220 è stata completamente rivisitata a partire dai cerchi in lega da 18 pollici, in colorazione nero lucido. Sarà riconoscibile per molti dettagli fra cui le tinte in contrasto, che soono visibili anche sul muso. Il logo della serie speciale è ben visibile sulla presa d’aria del motore, sul montante centrale, oltre che nell’abitacolo. La caratterizzazione più marcata è proprio negli interni dove appare la numerazione della serie speciale.

Come è logico che sia, punto forte della Renault Megane SporTour GT 220 station wagon è la capacità del bagagliaio, ben 524 litri, a disposizione su un corpo vettura da 4 metri e 56 centimetri di lunghezza, con 2 metri e 70 di passo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>