Assicurazioni on line per l’auto, le più amate dagli italiani

di Redazione Commenta

Sono sempre di più gli automobilisti che, per pigrizia o per convenienza, scelgono di non muoversi dalla poltrona di casa e optare per una assicurazione on line per l’auto. Del resto si tratta di una pratica obbligatoria che, in generale, comporta un reciproco scambio tra il cliente e le compagnie assicurative. Se i primi pagano la loro quota per la vettura,  le seconde garantiscono la possibilità di risarcire i danni arrecati a terzi con l’uso del mezzo in questione. E’ questa la Responsabilità Civile Autoveicoli, conosciuta anche come RC Auto.

Il contratto, sempre più spesso stipulato sul web, prevede il pagamento di un cosiddetto premio quasi sempre della durata di un anno. Importante è sapere che questo non può superare il massimale, cioè il risarcimento massimo previsto dalla stessa polizza.

Come viene stabilito l’importo? Valutando una serie di fattori che vanno dalle caratteristiche del veicolo, all’età e sesso dell’assicurato, al luogo d’immatricolazione della targa, al rischio che possa provocare incidenti. Tuttavia, le tasche vuote degli italiani, ogni mese di più, stanno portando a scelte sempre più mirate, che prevedono la ricerca di una meno cara assicurazione on line, anche perché attraverso internet è anche più facile comparare i prezzi tra le varie compagnie di assicurazione.

Del resto la crisi economica e l’aumento delle frodi, ha portato ad un considerevole aumento dei costi e, in questo caos dei prezzi, se qualcuno posa l’auto e sceglie per i piccoli spostamenti la bicicletta, tutti gli altri si lasciano conquistare dalla figura del broker online. Si tratta di un mediatore che in modo veloce e gratuito permette di controllare i preventivi di più compagnie assicurative.

In pochi secondi sono visibili tutte le offerte in corso ed è più facile scegliere quelle di riferimento. E’ notevole, in questo senso, anche il risparmio di tempo perché in breve si ha un quadro chiaro dei costi senza dover girare tutte le compagnie assicurative o controllare i vari siti web, per un settore in netta crescita nel Belpaese.

Articolo sponsorizzato da 6sicuro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>