Alfa Romeo Giulietta diventa station wagon nel 2013

di Blogger Commenta

Con l’avvento della versione station wagon dell’Alfa Romeo Giulietta, prevista nel 2013, il gruppo Fiat tornerà in una fascia di mercato molto apprezzata sul mercato europeo. E se noi europei abbiamo una predilezione per questa versione, non sembra essere la stessa cosa per gli americani che non ne fanno una pazzia, l’ipotesi più accreditata è che potrebbe anche non sbarcare negli Stati Uniti.

A dare le prime anticipazioni arrivano da “Automotive News” che sembra aver requisito la notizia da due fonte accreditate dell’Alfa Romeo. L’arrivo dell’Alfa Romeo Giulietta familiare dovrebbe essere per la primavera del 2013, manca quindi ancora molto tempo, l’obiettivo è quello, come detto, di affrontare la fascia delle familiari, prediletta dagli europei, quella, per intenderci, con misure importanti e confortevoli per chi ha una famiglia numerosa, per coloro che a bordo della loro vettura amano lo spazio vivibile ma anche per chi ha necessità di caricare in macchina oggetti voluminosi. In questa fascia il gruppo Fiat è latitante dal 2008, esattamente quando è uscita fuori produzione la Fiat Stilo Multi Wagon.

Non è ancora stato stabilito quale potrebbe essere il nome per l’Alfa Romeo Giulietta station wagon, di certo andrà ad ampliare la gamma dell’Alfa Romeo che, al momento, può contare solo sulla Mito e la Giulietta, i nuovi modelli come la Giulia, l’erede della 159, ed il suv realizzato con la Jeep, non arriveranno sul mercato prima della fine del 2013.

Sono decisamente diversi i gusti degli automobilisti americani da quelli degli europei, se nel Vecchio Continente le station wagon fanno parte dei tipi di carrozzeria prediletti, quelli americani sono più rivolti alla classica berlina o al suv. Le anticipazioni raccontano anche che il debutto dell’Alfa Romeo Giulietta a cinque porte potrebbe slittare, se non addirittura cancellato, era inizialmente previsto per il 2013, indagini fatte sul mercato avrebbero sancito che lo stile dell’Alfa Romeo Giulietta non piace agli americani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>