Ford Ranger: arriva in estate il nuovo pick-up americano

di Blogger Commenta

Ford Ranger: arriva in estate il nuovo pick-up americanoCi vorrà ancora un po’ di tempo per vedere sulle strade europee la quinta generazione del Ford Ranger, la produzione inizieà nel 2011 negli stabilimenti thailandesi, Argentina e Sud Africa, con l’ obiettivo di diventare il pick-up più diffuso al mondo, sarà infatti commercializzato in 5 continenti ed iin oltre 180 mercati in quattro varianti: trazione 4×2 e 4×4, due altezze di guida e fino a quattro personalizzazioni di serie come Ranger Limited e Ranger Wildtrack.

Ford Ranger, cambia il look, per avvicinarsi a quello della produzione extraeuropea più recente, particolarmente curata l’ aerodinamica sia per migliorare l’ efficienza che per abbassare i costi. Si parte dal frontale nuovo a cui è stato aggiunto un piccolo spoiler all’ estremità superiore del portellone e il deflettore anteriore migliora i flussi d’aria sotto il veicolo, riducendo il coefficiente di resistenza.

Migliorato anche il vano di carico della nuova generazione della Ford Ranger, con cabina doppia,adesso è lungo 1.549 mm con un’ altezza di 511 mm e uno spazio di carico massimo in larghezza di 1.560 mm, per un volume totale di 1,21 metri cubi. Ampliata la larghezza fra gli archi passaruota su tutti i modelli, uno speciale allestimento consente di posizionare travetti in legno in alloggiamenti appositi sopra l’ arco passaruota, per poi impilarvi in orizzontale pannelli di compensato e cartongesso.

Al debutto anche nuovi motori per Ford Ranger, , la versione entry level è la Duratorq TDCi I4 da 2,2 litri da 150 CV con coppia massima di 375 Nm, più performante il Duratorq TDCi I5 da 3,2 litri da 200 CV  che offre una coppia di 470 Nm. Sarà disponibile anche un nuovo propulsore benzina da 2,5 litri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>