Volkswagen Caddy: pronta al debutto in autunno la nuova generazione

di Blogger 1

 Pronta al debutto autunnale la nuova generazione del Volkswagen Caddy, migliorati sia esteticamente che nei nuovi motori TDI e TSI che riducono i consumi fino al 21%, design fresco ed interni evoluti, la seconda fila di sedili è ora rimovibile e, cosa molto apprezzabile, i costi di esercizio si sono ridotti, queste le caratteristiche principali che fanno del restyling del Volkswagen Caddy il punto di forza del compatto van, le cui porte scorrevoli ne fanno un particolare molto innovativo e moderno.

Volkswagen Caddy, sarà il primo del segmento ad essere dotato di ESP di serie su tutta la gamma, garanzia di massima sicurezza sia per conducente che passeggeri, l’ unico con cambio automatico a doppia frizione DSG a 6 o 7 rapporti, abbinato al sistema di assistenza nelle partenze in salita (Hill-Start Assist). La nuova generazione del Volkswagen Caddy è proposta in versione Maxi, l’ unico a passo lungo tra i van compatti, e con trazione integrale 4motion.

La possibilità di rimuovere la seconda fila di sedili del Volkswagen Caddy permette di caricare, (sfruttando l’ altezza fino al tetto) 3.030 litri che diventano 3.880 nel Volkswagen Caddy Maxi che, negli allestimenti Trendline e Comfortline, dispone di serie della terza fila di due sedili, per un totale di sette posti. Per chi utilizza Volkswagen Caddy come mezzo di lavoro, è disponibile il pacchetto Flexi-Seat Plus Pack (schienale del sedile del passeggero anteriore completamente abbattibile e dalla corrispondente parte della paratia di separazione che ruota verso il guidatore ampliando l’area di carico), raggiunge 4,5 m3 di capacità e può accogliere oggetti fino a tre metri di lunghezza.

I motori del Volkswagen Caddy sono omologati Euro 5 e combinano l’ iniezione diretta del carburante (gasolio o benzina) con la sovralimentazione. I Turbodiesel sono tutti 16 valvole common rail e DPF disponibili nelle potenze da 75 a 140 cavalli. Per le versioni BlueMotion Technology la più efficiente è sicuramente 1.6 TDI 102 CV, con il furgone, nel ciclo combinato, ci vorranno 4,9 litri per percorrere 100 km, con emissioni di CO2 che si attestano a 129 g/km, con un pieno si va tranquilli per 1.176 chilometri. Risparmio garantito garantito grazie al sistema Start&Stop ed al sistema di recupero dell’ energia in frenata.

Per le versioni benzina del Volkswagen Caddy ci sono due nuovi motori TSI con iniezione diretta di benzina e turbocompressore da 1.2 litri i due potenze 86 e 105 CV estremamente efficienti, confermati anche dai consumi che parlano di (ciclo combinato) del 105 CV furgone 6,6 litri (CO2 154 g/km) vale a dire una riduzione del 21%.

Nuovi anche gli allestimenti del Volkswagen Caddy, al Caddy furgone e Caddy Kombi si affiancano “Trendline”, che ha sostituito il Life, il più elegante “Comfortline”, e la variante camper. Di serie per tutta la gamma le luci di marcia diurne, come optional, luci di svolta adattive (integrate nei fendinebbia), mancorrenti sul tetto (di serie per Comfortline) e il sistema di radio/navigazione RNS 315 di ultima generazione.

Commenti (1)

  1. ecco finalmente una vettura completa al passo con i tempi, un po’ mpv, un po’sw, un po’ monovolume e persino un po’ crossover/suv ( 4motion) “sorella minore” della nuova sharan ma ad un prezzo completamente diverso ( quasi 15 mila euro a pari allestimenti).
    credo che acquistero’ il caddy maxi 4 motion nell’allestimento top ai primi entro la primavera 2011.
    agli snob che ravvisano un furgone riadattato dico che tutte le vetture di tale genere, anche quelle vendute non dalla rete dei concessionari veicoli commerciali, lo sono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>