Abarth 500C e Abarth Punto Evo: fascino e vivacità arrivano nelle concessionarie italiane

di Blogger Commenta

Arrivano in questi giorni nelle concessionarie italiane le due sportive molto attese, Abarth 500C e Abarth Punto Evo, esuberanti per via dei motori turbo benzina Multiair e affascinanti per gli abiti racing che regala Abarth, diverse eppure molto simili, una cabrio 4 posti esclusiva ed una giovane Abarth Punto Evo che piace ai giovani dai 18 ai 30 anni, le unisce un fascino ed una vivacità difficile da trovare in altre vetture, un unico animo sportivo che nasce dalla storia e dal caratterete Karl Abarth che ha voluto tutto questo.

Diciamo che Abarth 500C e Abarth Punto Evo fanno riscoprire il piacere della pura guida sportivo che piace a tutti, giovani e meno giovani, in grado di far capire cosa hanno perso a coloro che negli ultimi anni si sono messi al volante di tranquille e tradizionali quattro ruote strabordanti di comfort di ogni tipo, ideate per dare una sferzata di vita a chi pensa che l’ auto sia solo utilità e non brividi di piacere.

Estremamente brillanti i motori, Abarth Punto Evo monta il 1.4 Multiair da 165 CV, con una coppia massima di 250 Nm pronta già a 2.250 giri/minuto, lo scatto da 0 a 100 km/h avviene in soli 7,9 secondi. Abarth 500C ha, invece, qualche cavallo in meno con il suo 1.4 Multiair turbo benzina da 140 CV, sportività pura ispirata dalla capote aperta e panoramica e dal cambio al volante che fanno tanto gara. Abarth 500C può raggiungere i 205 km/h di velocità ed in 8,1 secondi da o a 100 km/h. Un tocco di grazia viene regalato da stupendi cerchi in lega da 17 pollici diamantati.

Veniamo ai prezzi, Abarth 500C costa 21.000 euro, per chi volesse la carrozzeria bicolore dovrà spenderne 22.700 euro, costa un filo meno la Abarth Punto Evo, 19.400 euro e si potrà scegliere fra quattro tinte di carrozzeria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>