Aprilia Shiver 2010: tutta nuova, linea aggressiva, facile da guidare

di Blogger 1

Sono molti i cambiamenti apportati alla Aprilia Shiver 2010, necessari per avere una voce in capitolo sul mercato, rivoluzionando la precedente versione che non aveva raggiunto i risultati sperati, è nata una moto completamente diversa sia nel look che nella ciclistica e motoristica. Una nuova linea più aggressiva per la Aprilia Shiver 2010, una sella ridimensionata ed abbassata, che permette di viaggiare comodamente, facile da guidare, anche per il pubblico femminile, senza nulla togliere a che della moto ne fa uno stile di vita. Un abbinamento ben riuscito fra il nuovo motore bicilindrico e la ciclistica. Sportività ed aggressività sono la parola d’ ordine della nuova Aprilia Shiver 2010.

Esteticamente Aprilia Shiver 2010, si presenta con un nuovo cupolino a contorno del gruppo ottico, nuove anche colorazione e grafiche che richiamano la RSV4 del mondiale Superbike, inedito il telaio bicolore che si presenta rosso nella parte superiore e nero sotto. La linea della Aprilia Shiver 2010 è influenzata da alcuni dettagli tecnici come i nuovi dischi a margherita, l’ ammortizzatore laterale, le nuove pedane. Gli specchietti retrovisori di serie offrono una buona visibilità.

Aprilia Shiver 750 è equipaggiata con un motore V2 bicilindrico di 90°, con quattro valvole per cilindro, che sviluppa una potenza dichiarata di 95 CV, il sistema Ride-by-Wire consente tre diverse mappature, Sport, Touring e Rain, premendo a gas chiuso il tasto di accensione. La forcella anteriore, a steli rovesciati, ha ora un diametro di 43 mm e una modulazione più rigida, consentendo una guida più sportiva. Dinamicità che viene confermata anche dalle nuove pedane, arretrate di ben 3 cm e alzate di 2, in relazione al manubrio più largo e più basso, che trasmettono una sensazione “racing” da subito.

Nuovo anche l’ impianto frenante di Aprilia Shiver 2010, i dischi wave con diametro di 320 mm, consentono una gestione facilitata della frenata, anche grazie alla pompa maggiorata ed alle tubazioni in treccia. Non cambia la struttura del telaio che resta asimmetrica a traliccio e piastre in acciaio e alluminio. L’ estrema facilità di guida è, anche, dovuta al nuovo cerchio posteriore da 5,5 mm ed alla sella a cui sono stati tolti 5 centimetri di larghezza e qual cosina anche in altezza. Opzionale è invece l’ ABS.

La nuova Aprilia Shiver 2010 ha davvero fatto un passo in avanti restando una della naked più belle del mercato, pur con tutte queste migliorie il prezzo rimane 7.990 euro per la versione base e 8.390 per quella con ABS.

Commenti (1)

  1. Grande moto, tutta da “guidare”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>