Abarth 500C e Punto Evo: al Salone di Ginevra l’ anteprima mondiale

di Blogger Commenta

Ormai mancano pochi giorni all’ apertura del Salone di Ginevra 2010, le case costruttrici si stanno dando un gran da fare per esporre le novità più interessanti, la Casa dello scorpione si prepara a pungere con le anteprime mondiali di Punto Evo Abarth e Abarth 500C con il tettuccio apribile, destinata a piacere sia ad un pubblico giovane che femminile in cerca di eleganza e design accompagnate da prestazioni sostanziose.

Esteticamente Abarth Punto Evo non presenta sostanziali differenze rispetto alla precedente versione, i cerchi sono in lega da 17”. La differenza è sotto il cofano dove batte il nuovo motore Multiair 1.4 Turbo benzina da 165 CV, dotato della tecnologia intelligente del sistema elettro-idraulico di gestione delle valvole, senza l’ utilizzo della farfalla che promette un abbattimento sia di consumi che di emissioni C02 del 10%, nonostante l’ incremento della potenza e della coppia, rispettivamente del 10% e 15%.

Il guidatore di Abarth Punto Evo potrà fare affidamento su una una segnalazione che gli suggerisce quando deve cambiare marcia a tutto vantaggio della riduzione dei consumi. Per chi volesse potenziare il motore Abarth Punto Evo c’ è il “kit essesse” che lo fa arrivare 180 CV. Il nuovo motore rispetta le normative Euro 5.

La nuova Abarth 500C è invece esteticamente rivoluzionaria, piccola, elegante e dinamica, adotta la soft capote comandata elettricamente scorrevole sui lati dell’ auto, abbellita da preziosi cerchi in lega diamantata da 17”, una convertibile sportiva che propone nuove colorazioni, un accattivante bicolore, la parte inferiore bianca, quella superiore color grigio topo.

Il motore adottato da Abarth 500C è il 1.4 Turbo T-Jet che eroga una potenza di 140 CV e coppia da 206 Nm in modalità Sport, in 8,1 secondi scatta da 0-100 in soli 8,1 secondi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>