Auto e Moto d’ Epoca: un tuffo nel passato dal sapore nostalgico

di Blogger 1

Le più belle auto esposte nella 26ma edizione della manifestazione più importante italiana di auto d’ epoca, quattro aree espositive riservate solo alla Fiat, presenti le più prestigiose marche che hanno scritto la storia dell’ auto

Una manifestazione imperdibile, Auto e Moto d’ Epoca, la più importante in Italia in cui si potranno ammirare le più belle e prestigiose auto d’ epoca che hanno scritto la storia dell’ auto, la rassegna si terrà a Padova dal 23 al 25 ottobre, Fiat ha riservato ben quattro aree espositive, ognuna riservata ad una marca: Fiat, Alfa Romeo, Lancia e Abarth, praticamente la storia della motorizzazione del XX secolo, un tuffo nel passato con un pizzico di nostalgia ed un pizzico di curiosità.

Si potrà ammirare la ormai ottantenne Lancia Dilambda, presentata per la prima volta al Salone di Parigi del 1929, 1.700 unità equipaggiate con un V8 4.0 da 100 CV, il Registro Fiat Italiano punterà invece su Fiat 1100 “103 TV Trasformabile” e Fiat 8 V “Sport Spider Zagato” che corse la 1.000 Miglia del 1952 e Fiat 525 SS degli anni Trenta. Alfa Romeo, in vista del ritorno sulla MiTo vuole far conoscere la sigla “Quadrifoglio Verde” ma a Padova arriveranno anche la RL Targa Florio nome che si è guadagnata vincendo la corsa siciliana e la Gran Premio Tipo 159 “Alfetta”, che vinse la Formula 1 nel 1951 con Juan Manuel Fangio.

Abarth, invece, abbina il vecchio e il nuovo con l’ attuale Abarth 500 e Fiat Abarth “1000 Monoposto Record” Classe G legato ad una leggenda che vuole Carlo Abarth, fondatore dell’ azienda, costretto a perdere 30 kg per poter entrare nel minuscolo abitacolo della vettura.

Commenti (1)

  1. Io sono un novizio qui, ma non un novellino di auto d’epoca. Non vedo l’ora di partecipare, e la condivisione.
    Sven – studente di design svedese auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>