Salone di Francoforte 2009: parte il 17 settembre all’ insegna di A Moving Experience

di Blogger Commenta

 Una superficie immensa, con molte novità, molte anteprime mondiali, 700 espositori di cui 60 case automobilistiche

Sarà il Cancelliere tedesco Angela Merkel ad inaugurare la 63ma edizione del Salone di Francoforte, che si terrà dal 17 al 27 settembre 2009, una kermesse importantissima considerata la più importante vetrina automobilistica al mondo, il più atteso dagli appassionati delle quattro ruote.

Il Salone di Francoforte si estende su una immensa superficie di 170.000 mq, 700 espositori tra cui 60 case automobilistiche provenienti da tutto il mondo, con un’ affluenza prevista di 1 milione di visitatori, lo slogan dell’ edizione 2009 è “A Moving Experience”, che la dice lunga su quanto si potrà vedere, dagli aggiornati sistemi di guida assistita alle tecnologie più aggiornate.

Sono numerose le anteprime annunciate per il Salone di Francoforte: la nuova Jaguar XJ, l’ auto rivelazione Alfa Romeo Milano, giocano in casa Opel che presenterà Astra, ma si vedranno anche il SUV compatto BMW X1 e BMW X6 M, Mercedes con l’ anteprima della SLS AMG, ed ancora Audi con A5 Sportback e Audi Q5 ibrida. Sempre restando fra i produttori tedeschi, Volkswagen presenterà Golf VI Variant e la nuova Polo GTI.

I cugini d’ Oltralpe ci saranno con l’ attesa Peugeot 5008, ma si potranno vedere anche Citroen C3 e C6, la versione ibrida con doppio motore diesel-elettrico, ha confermato la sua presenza anche Chevrolet.

Le aspettative del Salone di Francoforte sono davvero tante, si preannuncia essere una vetrina, soprattutto, per le alimentazioni alternative ai tradizionali carburanti, molte le versioni ibride, infatti, che le case costruttrici hanno annunciato, le energie alternative sembrano essere il futuro molto prossimo delle quattro ruote.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>