Citroen C5 e C6: un silenzioso biturbo da 243 cavalli

di Blogger 1

Citroen C5 e C6: un silenzioso biturbo da 243 cavalliUn nuovo motore che promette grandi prestazioni al top della gamma

Citroen C5 e C6 un silenzioso biturbo da 243 cavalli, un nuovo propulsore che sta per debuttare su entrambi i modelli, le anticipazioni della Casa francese parlano di grandi prestazioni accompagnate da un alto livello di silenziosità e da una riduzione di consumi ed emissioni. Stiamo parlando del potente 3 litri HDi da 243 cavalli con il compito di sostituire il 2.7 HDi da 204 cavalli.

Il nuovo motore di Citroen C5 e C6, parte dalla base del vecchio da 204 cavalli ma è stato innalzato a tre litri ed equipaggiato con un nuovo sistema d’ iniezione diretta common-rail di terza generazione e camere di combustione rinnovate, ricircolo dei gas di scarico e sistema di recupero dell’ energia in decelerazione tramite l’ alternatore che ricarica parzialmente le batterie senza utilizzare energia supplementare, a completamento, anche la sovralimentazione con sistema a 2 turbocompressori di nuova concezione. Il risultato dei nuovi accorgimenti è l’ incremento della potenza del 18%, con una coppia di 450 Nm a 1.600 giri/min.

Il nuovo motore, già secondo la normativa Euro 5, è abbinato ad un cambio automatico a 6 rapporti, i consumi delle Citroen C5 e C6 che adottano questo nuovo motore consumano, per percorrere 100 km, 7,4 litri di carburante in ciclo misto, con emissioni di CO2 che si abbassano a 195 g/km, la riduzione è, dunque, del 12/15%, rispetto al precedente, senza intaccarne le prestazioni.

I primi dati dichiarati da Citroen parlano di una velocità massima raggiungibile superiore al precedente ed una accelerazione più vivace, si parla di 7,9 secondi da 0 a 100 km/h per Citroen C5 e di 8,5 secondi per Citroen C6, migliorano anche le riprese che da 80 a 120 km/h si attesta in 4,9 e 5,2 secondi, per affrontare al meglio le performance del nuovo motore sono anche stati adottati dei nuovi dischi freno anteriori che da 330 diventano 340 mm.

Commenti (1)

  1. Le grosse Citroen mi sono sempre piaciute! Sin da quando ero ragazzo restavo affascinato dalle “DS”, poi le “CX” e ancora le “XM”! Ricordo che stavo ultimando l’Università quando presentarono la “XM”, io andai a vederla con 2 amici e mi piacque tanto. Qualche tempo dopo la laurea, nel 1995 ne acquistai una in versione 2.000 injection che per la verità si rivelò piuttosto cagionevole di meccanica, con visite troppo frequenti dal meccanico. Poi nel 1999, non essendoci una nuova ammiraglia Citroen, acquistai una Alfa Romeo “166” (ne fui molto soddisfatto) e nel 2004 una Jaguar che guido tuttora. Però ho sempre cercato una ammiraglia Citroen e quando commercializzarono la “C6” andai li dove ero andato a vedere la “XM” e volli provarla! Il modello era un 2.700 executive. Debbo dire che ci ritrovai tutte le belle cose della “XM” notevolmente migliorate! Ottima tenuta di strada, spazio interno, agilità e precisione nella guida, motore brioso e interni molto lussuosi. La linea mi rendo conto che non a tutti può piacere. A me tutto sommato piace, anche se ritengo che nella parte posteriore si poteva fare di più! Sicuramente alla guida della “C6” ci si distingue dalla massa (tutti con le solite, belle, tedesche!!!). Ora guido ancora la mia Jaguar, ma quando sarà il momento di cambiare auto, un pensiero alla “C6” lo farò sicuramente, anche se in fondo non so se l’acquisterò!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>