Strade Killer: AMI sostiene la campagna a favore della sicurezza dei motociclisti

di Redazione Commenta


L’AMI, Associazione Motociclisti Incolumi, sostiene da anni una campagna in favore della sicurezza dei motociclisti perché soggetti più esposti ai pericoli della rete stradale della penisola. In particolare l’associazione denuncia la pericolosità delle infrastrutture stradali e spesso il cattivo buon senso applicato nella realizzazione delle stesse. In particolare, da tempo, una campagna ha attaccato la pericolosità dei guard rail che piuttosto che svolgere una funzione di contenimento si trasformano in una ghigliottina contro la quale il motociclista riporta traumi molto seri (nella foto un esempio di guard rail con fascia di contenimento per lo sfortunato motociclista che scivolando dovesse andarci contro). Proprio in seguito alle denuncia dell’AMI e al triste bilancio degli infortuni e dei decessi che l’ex statale Sublacense ha mietuto negli anni, l’Amministrazione Regionale del Lazio ha deciso di aprire un tavolo di confronto per garantire maggiore sicurezza al tratto stradale incriminato. Il pacchetto di opere per l’adeguamento del tratto stradale richiederebbe oltre 13 milioni di euro. Tra le idee si pensa anche di migliorare la visibilità notturna grazie al potenziamento dell’illuminazione alimentata con l’ausilio di pannelli fotovoltaici.

Via | AMI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>