“Drivewear by Transitions”, la lente fotocromatica-polarizzante per gli automobilisti

di Redazione Commenta


Guidatori più sicuri con le nuove lenti fotocromatiche polarizzanti. A differenza delle altre lenti in commercio infatti, le nuove lenti “Drivewear by Transitions” si adattano alle condizioni di luce e si scuriscono anche dietro al parabrezza garantendo una buona visione in qualsiasi condizione di luce. Per offrire nuovi standard di sicurezza ai milioni di guidatori che portano gli occhiali (in Italia ben 5 italiani su 10, pari al 48% della popolazione, indossano abitualmente occhiali o lenti a contatto) “Drivewear Activated by Transitions”, rappresenta la prima lente fotocromatica-polarizzante che si adatta alle condizioni di luce e si scurisce anche attraverso il parabrezza dell’auto. Si tratta di un prodotto espressamente rivolto agli automobilisti, compatibile con qualsiasi difetto visivo (miopia, presbiopia, astigmatismo, ecc.) e adattabile su qualsiasi montatura; questa lente coniuga i vantaggi delle due tecnologie più avanzate oggi disponibili nel settore ottico come il fotocromatismo, cioè lo scurimento automatico in funzione della quantità di luce presente, e la polarizzazione, che protegge dal riverbero accecante.

Queste innovazioni tecnologiche si aggiungono ai “consolidati” vantaggi delle lenti fotocromatiche Transitions che anche nelle versioni tradizionali, non specifiche per la guida, bloccano il 100% dei raggi UVA e UVB, proteggono dal riverbero e riducono l’affaticamento oculare garantendo Benessere Visivo per l’intera giornata

Per chi sono consigliate le lenti “Drivewear ™activated by Transitions ® ”

Le lenti “Drivewear™activated by Transitions®” sono indicate per tutti coloro che ogni giorno si mettono al volante e vogliono guidare in condizioni di sicurezza, con la visione più chiara e nitida possibile. Sono indicate per qualsiasi età e difetto visivo, si adattano a qualsiasi montatura e possono anche essere dotate di trattamento antiriflesso.

Le lenti presentano una tinta residua, per questo non devono essere indossate durante la guida notturna.

I vantaggi per chi guida

Per i guidatori che portano gli occhiali, affidarsi alle lenti “Drivewear™activated by Transitions ®” significa:

la garanzia di una eccellente visione della strada, dei segnali, degli ostacoli, con qualsiasi tempo e in qualsiasi condizione di luce
la percezione particolarmente nitida dei colori
la protezione dall’abbagliamento accecante e dal riverbero
la difesa dai raggi UVA e UVB sia dietro il parabrezza del’auto sia quando si esce dalla vettura e ci si espone alla luce solare
minore affaticamento oculare anche dopo lunghe ore passate alla guida
comfort e Benessere Visivo in ogni condizione di luce

La somma di due tecnologie innovative: fotocromatismo e polarizzazione

Le lenti fotocromatiche sono lenti da vista in resina organica (plastica) perfettamente chiare e trasparenti quando sono in ambienti interni o in condizioni di scarsa illuminazione.

Queste lenti sono rivestite di speciali molecole fotocromatiche che danno origine a una reazione complessa quando vengono esposte a una fonte di energia, come la intensa luce solare, assumendo una colorazione scura. L’esposizione alla luce solare modifica infatti sia i legami chimici sia la disposizione delle molecole .

Nella lente Drivewear™activated by Transitions® i pigmenti che rivestono la lente reagiscono sia alla luce visibile, sia a quella ultravioletta.(UV) che, invece, non è visibile.

Questo fa sì che la lente cambi colore non solo all’esterno, in presenza di raggi solari diretti, ma anche in un ambiente particolare come dietro il parabrezza dell’auto.

Quando la fonte di energia viene a mancare, le molecole riassumono la disposizione originaria e la lente ritorna allo stato chiaro e trasparente.

Le lenti polarizzanti invece vengono create inserendo all’interno della lente un sottile strato di filtro polarizzante. Una pellicola molto sottile (come quella della plastica protettiva per alimenti) viene attivata con materiali dicroici (per esempio, cristalli di iodio e speciali molecole organiche).

I materiali dicroici si dispongono sulla pellicola nella medesima direzione e formano un “piano” che assorbe la luce Quando vengono colpite da un riverbero intenso e accecante, le molecole così allineate assorbono e bloccano la luce, filtrano il riverbero e lasciano passare solo i segnali luminosi utili.

Via | Presskit

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>