Il Gruppo Renault decide per le auto elettriche dal 2012

di Redazione Commenta


I grandi player dell’automotive sono partiti con il conto alla rovescia. Renault commercializzerà in Francia una macchina elettrica entro il 2012. L’inasprimento delle norme a favore dell’ambiente, col tempo, porterà alla circolazione di soli veicoli ad impatto zero nei centri delle grandi metropoli. Ipotesi sostenuta fortemente da Carlos Ghosn, presidente Renault. Obiettivo primario: sviluppare sul mercato mondiale «un’offerta massiccia di veicoli elettrici». Renaul inizierà in Israele -nel 2011- grazie a un accordo firmato il mese scorso a Gerusalemme. La stima è di vendere tra i 10mila e i 20mila veicoli nel Paese. Renault intende essere, inoltre, la prima casa automobilistica ad aprire questo nuovo mercato in Francia e nel resto dell’Europa stimando di vendere «da 1,5 a 2 milioni dei veicoli per anno». Renault non è la sola a credere all’elettrico. La soluzione a zero emissione di Co2 è allo studio anche dalla norvegese Th!nk, e dalle nipponiche Mitsubishi, e Nissan. «Le Figaro» riporta la notizia che il colosso francese Bolloré (azienda nata nel 1822) ha presentato al Salone di Ginevra il prototipo Bluecar II. Il Gruppo pensa di vendere i primi modelli dalla fine del 2009 con l’obiettivo di raggiungere quota 15mila veicoli per anno a partire dal 2012/13. Intanto la società di veicoli elettrici Sve, filiale del gruppo Dassault (proprietario di «Le Figaro»), fornisce la tecnologia per i veicoli Renault Kangoo utilizzati dalle poste francesi e dall’Edf, la principale azienda di produzione e distribuzione d’elettricità in Francia. Intanto i primi taxi ecologici percorrono in lungo e in largo le strade di Parigi grazie all’idea di Serge Metz, il direttore generale dei taxi G7, la più grande flotta europea di taxi con 5mila affiliati. Sono ormai 64 i veicoli ibridi Toyota Prius (50% benzina e 50% elettrico) più quattro prototipi di cui due Peugeut 307 diester (gasolio, etanolo) e due Cleanova III, il veicolo 100% elettrico della Sve.

Via | Presskit

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>