Formula 1: Fernando Alonso, Red Bull si, Red Bull no!

di Redazione Commenta


Questa volta è Mateschiz il propietario del marchio Red Bull ha confermare, e quindi a smetire il suo vice, le trattative con Fernando Alonso. Insomma il quadro è piuttosto confuso e probabilmente lo sono anche le idee dell’ex campione del mondo spagnolo che a tutti i costi cerca una sistemazione a “tempo determinato”. Si, Alonso vuole un contratto di un anno ma a quanto pare, nonostante il peso del suo curriculum, nessuna squadra, Red Bull compresa, è interessata a chiudere per una collaborazione a breve termine. Gli altri team con i quali Alonso è in trattativa sono Toyota e Renault ed evidentemente, tutte le squadre sono disposte a mettere da parte uno dei titoli già scelti (Renault esclusa) per fare posto ad Alonso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>