Fabio Balducci e Davide Gozzini Campioni Italiani Supermoto

di Redazione Commenta


Oltre 130 piloti si sono misurati nell’ultima tappa del Campionato Italiano Supermoto che si è disputata domenica a Castelletto di Branduzzo. Con in ballo ancora il titolo, la giornata si è chiusa con Davide Gozzini (TM factory) nuovo campione della classe S2 e Fabio Balducci (TM Factory) campione in classe S1. La gara ha raccolto un grande pubblico di appassionati ed al termine del weekend lo sforzo organizzativo profuso da DBO e dalla proprietà del tracciato ha potuto giore per la riuscita della manifestazione. Il Presidente di DBO ha così commentato: “Siamo una realtà relativamente giovane nell`ambiente dal momento che gestiamo le più importanti manifestazioni di Supermoto in Italia da qualche anno cercando sempre di dare il massimo non solo per rendere più spettacolare ogni evento ma anche per offrire il massimo in quanto a sicurezza per piloti e addetti ai lavori. Questi risultati però ci incoraggiano a continuare su questa strada e fare ancora meglio per questa bellissima specialità motociclistica.”

Cronaca delle Gare:
S1 GARA-1: L’avvio della prima frazione della classe S1 è riservato allo scatto del leader internazionale il tedesco Bernd Hiemer (Ktm) che anticipa il francese Thierry Van Den Bosch (Aprilia), il bolognese Massimo Beltrami (Honda-Team Assomotor HM Giletti), Giovanni Bussei (Honda) e il bolognese capoclassifica Fabio Balducci (TM), quindi Ivan Lazzarini (Yamaha Evolution), Matteo Piva (Kawasaki), Christian Ravaglia (Yamaha). Subito contatto tra Beltrami e Bussei con il primo che ha la peggio e riparte ultimo dopo la scivolata.
Nessun problema per il portacolori del Ktm Italia Team Miglio, Hiemer che rimane al comando per tutta la durata della manche, anticipando così l’ufficiale Aprilia “VDB” (poi retrocesso in settima posizione per la rottura della marmitta), quindi il pilota del team Yamaha Evolution, Lazzarini, e il compagno Ravaglia, e ancora Balducci, Marco Dondi (Aprilia), il progressivo e spettacolare Bussei, Teo Monticelli (Honda), Massimo Migliori (Yamaha) e Riccardo Cavazzana per i top ten.

S1 GARA-2: Nella replica della classe S2 è ancora Bernd Hiemer (Ktm) ad avere la meglio nello spunto di avvio, mentre dietro lo seguono Van Den Bosch (Aprilia), Balducci (TM), Lazzarini (Yamaha), Bussei (Honda), Beltrami (Honda), Piva (Kawasaki). Al comando Hiemer replica la seconda vittoria odierna e vince il Trofeo Internazionale 2007, mentre alle sue spalle supera la bandiera a scacchi Fabio Balducci che si aggiudica così il titolo di campione italiano 2007. Dietro lo seguono Lazzarini, Van Den Bosch, Bussei, Beltrami, Dondi, Monticelli, D. Hiemer, Piva.

S2 GARA-1: il Bresciano ufficiale TM e capoclassifica del tricolore S2 Davide Gozzini passa per primo al giro inaugurale davanti all’avversario più scomodo della stagione, l’albense del Ktm Italia Team Miglio, Attilio Pignotti, Andrea Occhini (Husaberg), Paolo Gaspardone (Honda), il belga della Husqvarna factory, Gerald Delepine, il rientrante pilota grossetano Graziano Rispoli (Suzuki). Bellissima la rimonta del belga che è riuscito persino a conquistare la testa del gruppo ma alla fine Gozzini ha ripreso la sua posizione d’avvio ed è andato a vincere davanti a Delepine, Pignotti, Gaspardone, Baraccani, Rispoli, Minutilli che si è prodotto in una bellissima rimonta dopo la caduta in avvio, Giovanelli, Medizza, Cantarello.

S2 GARA-2: Scatto vincente per il belga della Husqvarna, Gerald Delepine, che si porta subito davanti a tutti, seguito da Davide Gozzini (TM), Attilio Pignotti (Ktm), Paolo Gaspardone (Honda), Luca Minutilli (Aprilia), Cristian Iddon (Aprilia). Nessun problema in testa per il pilota del team Azzalin, Delepine, che conduce davanti a tutti sino al traguardo, che taglia davanti al nuovo campione d’Italia Davide Gozzini, quindi Pignotti, Gaspardone, Verderosa, Iddon, Minutilli, Medizza, Occhini, Tognaccini. Trofeo internazionale per Gerald Delepine su Gozzini e Pignotti.
Nel Campionato Junior l’abruzzese Tommaso Iacoboni (Honda) e il romano Francesco Bianconi (TM) sono i vincitori delle due manche con il primo che si aggiudica l’assoluta di giornata davanti, appunto, a Bianconi e il sedicenne vicentino Elia Sammartin (Ktm-Team Motorbike) che conquista il titolo tricolore della categoria.

CLASSIFICHE Classe S1
S1 GARA-1: 1. Bernd Hiemer (Ktm) 12 giri in 18’10.307 e giro più veloce in 1’29.385; 2. Ivan Lazzarini (Yamaha); 3. Cristian Ravaglia (Yamaha).

S1 GARA-2: 1. Bernd Hiemer (Ktm) 12 giri in 18’13.010; 2. Fabio Balducci (TM); 3. Ivan Lazzarini (Yamaha); giro più veloce di Thierry Van Den Bosch (Aprilia).

S1 ASSOLUTA: 1. Bernd Hiemer punti 50; 2. Ivan Lazzarini 42; 3. Fabio Balducci 40.

S1 GRADUATORIA CAMPIONATO ITALIANO: 1. Fabio Balducci punti 270; 2. Massimo Beltrami 223; 3. Ivan Lazzarini.

S1 GRADUATORIA CAMPIONATO INTERNAZIONALE: 1. Bernd Hiemer punti 249; 2. Fabio Balducci 223; 3. Thierry Van Den Bosch 221.

CLASSIFICHE Classe S2
S2 GARA-1: 1. Davide Gozzini (TM) 12 giri in 18’32.937 e giro più veloce in 1’31.325; 2. Gerald Delepine (Husqvarna); 3. Attilio Pignotti (Ktm).

S2 GARA-2: 1. Gerald Delepine (Husqvarna) 12 giri in 18’12.664; 2. Davide Gozzini (TM) giro più veloce in 1’30.109; 3. Attilio Pignotti (Ktm) giro più veloce in 1’30.109.

S2 ASSOLUTA: 1. Gerald Delepine punti 47; 2. Davide Gozzini 47; 3. Attilio Pignotti 40.

S2 GRADUATORIA CAMPIONATO ITALIANO: 1. Davide Gozzini punti 257; 2. Attilio Pignotti 244; 3. Luca Minutilli 182.

S2 GRADUATORIA CAMPIONATO INTERNAZIONALE: 1. Gerald Delepine punti 275; 2. Davide Gozzini 233; 3. Attilio Pignotti 213.

Via | DBO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>