Il parcheggio diventa autonomo con Park By Memory

di Daniele Pace Commenta

park by memory

L’intelligenza artificiale sta sempre più invadendo il mondo dell’auto, e tra un futuro non molto lontano, la vostra vettura si ricorderà i parcheggi del passato per aiutarvi a parcheggiare la vostra auto. È tutto parte della nuova tecnologia Park by Memory messa a punto al Ces di Las Vegas, un innovativo sistema che ricorda i parcheggi abituali vicino a casa, o all’ufficio, per il parcheggio autonomo. Il sistema è stato progettato da Hitachi Automotive Systems e Clarion, ed è già pronto. La Clarion ha progettato gli attuatori dello sterzo e dei freni mentre Hitachi Automotive Systems ha pensato al controllo integrato dell’auto.

In particolare il sistema associa le immagini satellitari di SurroundEye con un sistema di videocamere di bordo della Clarion, fissate ai lati e sull’anteriore e posteriore dell’auto. L’ambiente circostante viene rilevato con segnali sonar e dati Gps, in modo da essere inseriti in memoria tutti i parcheggi abituali. Se il sistema individua un parcheggio, segnala al conducente la possibilità di parcheggiare autonomamente. Basterà spingere un pulsante sul cruscotto o attivare un’app sullo smartphone affinché l’auto si parcheggi da sola. Uno dei vantaggi del sistema si vedrà nei parcheggi stretti, quelli che rendono difficile l’uscita del conducente dal veicolo. Con Park by Memory potrete scendere dall’auto e farla parcheggiare, e al ritorno, farla uscire dal parcheggio prima di risalire in auto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>