Gli italiani si fidano della tecnologia per auto

di Alba D'Alberto Commenta

Le innovazioni tecnologiche possono distrarre gli automobilisti, per esempio smartphone e qualche navigatore che distoglie l’attenzione dal volante. Ma ci sono anche innovazioni tecnologiche che contribuiscono a migliorare o meglio aumentare la sicurezza sulle strade

Secondo i dati dell’Osservatorio UnipolSai 2015, il 21% degli italiani, quindi 1 italiano su 5 ritiene che le innovazioni tecnologiche aumentino la sicurezza delle auto. E la percentuale di chi crede in questo principio cresce quando si va oltre i 45 anni di età.

Un legame inaspettato quello tra le tecnologie per la sicurezza delle auto e gli italiani. Ma quali sarebbero le tecnologie più apprezzate? Quelle in grado di tenere a bada l’acceleratore ovvero i limitatori di velocità e quelle per il controllo della frenata e la tenuta di strada. Un riassunto eccellente lo ha fatto il Corriere dello Sport:

Tutte le innovazioni tecnologiche aumentano la sicurezza dell’automobile: lo sostiene un italiano su cinque (21% – e questa convinzione cresce dopo i 45 anni di età). E ancora: l’innovazione tecnologica più utile è quella utilizzata nei sistemi di controllo della frenata e della tenuta di strada (25%). Il legame tra tecnologia e sicurezza emerge molto forte dalla nuova puntata dell’Osservatorio UnipolSai 2015. Gli italiani sembrano apprezzare anche i limitatori di velocità: in un paese come l’Italia in cui dall’inizio dell’anno sono state elevate oltre 335 mila contravvenzioni per infrazioni dei limiti di velocità (il 40% delle contravvenzioni totali; fonte: Polizia di Stato), ben più della metà degli intervistati (57%) li ritiene utili e il dato vale per uomini e donne di tutte le età.

Ma le auto senza guidatore saranno anche più sicure? Per la risposta si attende il 2020.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>